SUGGESTIONI UFOLOGICHE NEL FUTURISMO E NELLA LETTERATURA NOIR

Marsiglia bleu noir e Lo strano Natale del dottor Rossi

~ romanzi noir ~

Venerdì 2 Marzo 2018 alle ore 18,30 UFO Museum Bagnoregio (VT) Via Vittori 22

EVENTO ANNULLATO

Comunicato dell’organizzatore: “La conferenza SUGGESTIONI UFOLOGICHE NEL FUTURISMO E NELLA LETTERATURA NOIR prevista per Venerdì 2 Marzo 2018 alle ore 18,30 presso l’UFO Museum di Bagnoregio (VT) in Via Vittori 22 è stata ANNULLATA a causa della avverse condizioni metereologiche.”

E’ stata confermata la nuova data per il 27 Aprile 2018 ore 18,30

Copertina libro I l 24 Giugno del 1947, un pilota civile statunitense avvista una formazione di nove oggetti volanti non identificati. Questa data rappresenta l’inizio ufficiale della storia avvincente e controversa dell’Ufologia, cioè dello studio degli avvistamenti degli UFO (un acronimo di Unidentified Fying Objects traducibile in italiano con Oggetti Volanti Non Identificati-OVNI). Tali avvistamenti, ma, a volte, anche contatti più diretti, hanno avuto e hanno ancora una grande rilevanza e un notevole impatto sulla quasi totalità della popolazione mondiale.

l’UFO Museum

Dal 1947 in poi, infatti, tutti gli ambiti socio-culturali, in quasi tutto il mondo, sono stati, in qualche modo, permeati o, quanto meno, attraversati dall’Ufologia: è proprio questa la tematica che ispira l’UFO MUSEUM fondato da Giancarlo D’Alessandro colonnello medico a riposo della Aereonautica Militare Italiana che, sin dagli anni 70, è un serio e appassionato studioso di Ufologia.

L’UFO MUSEUM è dedicato specificamente all’impatto sociologico dell’immagine-UFO nella cultura popolare.

L’Aeropittura

L’aeropittura è una evoluzione pittorica del futurismo che si afferma negli anni successivi alla prima guerra mondiale. Come espressione del mito delle nuove macchine e della modernità caratteristico del movimento marinettiano, l’aeropittura manifesta l’entusiasmo per il volo, il dinamismo e la velocità dell’aeroplano. L’aeropittura sente vivamente e vuole rappresentare a tutti i costi la modernità della civiltà industriale, per questo si appropria di un soggetto fondamentale dell’area culturale futurista: l’aeroplano. Esaltata nel “Manifesto dell’aeropittura futurista” del 1929, questa aeromobile, ultimo mito scaturito dalle invenzioni meccaniche, da il via ad una nuova fase pittorica più modernamente protesa verso il futuro poiché con essa, o meglio su di essa, l’ottica visione dall’alto diventa ancor più dinamica perché in movimento.

Il primo accenno all’aeropittura risale allo scritto di Marinetti “L’aeroplano del Papa”, del 1912, mentre le caratteristiche dell’aeropittura e i temi guida si vanno precisando nel corso degli anni ’20 per trovare infine una codificazione nel Manifesto dell’Aeropittura futurista, redatto nel 1929 da Marinetti, Balla, Depero, Prampolini, Dottori, Benedetta, Fillia, Tato e Somenzi.

Intervengono:

  • Giancarlo D’Alessandro, fondatore e curatore dell’Ufo Museum;
  • Massimo Baldarelli, curatore dell’eredita Sibo’ che parlerà dell'”Aeropittura cosmica”;
  • Michele Iannelli, scrittore, che illustrerà le “presenze ufologiche” nei suoi romanzi Marsiglia bleu noir e Lo strano Natale del dottor Sossi.

Al termine della conferenza sarà possibile effettuare una visita guidata dell’UFO MUSEUM.

L’ingresso è libero.

Booktrailer de Lo strano Natale del dottor Sossi
romanzo noir di Michele Iannelli – Edizioni DrawUp

Si ricompose, fissò per una frazione di secondo il dottor Sossi e poi, distogliendo lo sguardo, proclamò: « Le puntualizzo subito che, se lei mi accetterà come paziente, forse metterà a rischio la sua vita. Per spirito d’esattezza, le preciso inoltre che se non mi prenderà in cura perderà l’occasione di venire a sapere cose estremamente interessanti. »

Descrizione

lo psichiatra e psicoanalista Giorgio Sossi si è messo nei guai: ha accettato in terapia un paziente molto scomodo e s’infila in un tunnel pericolosissimo. Avvengono, infatti, atti criminosi di cui lui e la sua famiglia sono vittime. Un gruppo eterogeneo e stravagante di investigatori interviene per sbrogliare la situazione, che si presenta complicata e rischiosissima. In questa storia, a chiare tinte noir, si ritrovano molti ingredienti cari all’autore: un pizzico di buona cucina, calcio, surrealismo, mistero e Marsiglia; una discreta dose d’introspezione psicologica, di denuncia sociale. Il tutto condito da un’impronta ironica, a volte lieve e altre volte sferzante.

L’autore

dr michele iannelli

MMichele Iannelli è Medico, specialista in psicologia clinica, psicoterapia olistica, psicoterapeuta, omeopata e floriterapeuta, vive a Roma dove svolge anche la sua attività.

INFORMAZIONI SULL’EVENTO:
quando 2 Marzo 2018 – ore 18,30
dove UFO Museum Via Vittori 22 Bagnoregio VT
organizzazione Giancarlo D’Alessandro direttore del Museo
prenotazioni ingresso libero
INFORMAZIONI SUI LIBRI:
Lo strano Natale del dottor Sossi
editore Edizioni DrawUp
collana Elite. Narrativa d’autore
cartaceo IBS
eBook La Feltrinelli, Amazon, Kobo
anno edizione 2017

Marsiglia bleu noir
editore Nuova IPSA
collana Mnemosine
cartaceo IBS
eBook Apple iBook, Amazon, Kobo
anno edizione 2013

Share This