L'archeologia industriale ospita l'archeologia romana

Visita Guidata

Centrale Montemartini

Nascita della Centrale Montermartini

La Centrale Montermartini fu inaugurata dal sindaco di Roma Nathan nel Giugno del 1912 come il primo impianto per la produzione di elettrica per la città.

Il Tevere

L’azienda era situata appena fuori il rione Testaccio, in una zona che fu destinata allo sviluppo industriale della città grazie alla vicinanza del Tevere, della ferrovia e della via Ostiense. Dopo 50 anni di attività l’impianto cesso la sua attività perché ormai obsoleto, la produzione di energia elettrica fu interrotta definitivamente nel 1963.

Il nuovo museo

Nel 1995 la galleria lapidaria e diverse sculture presenti nel palazzo dei Conservatori e nei Musei capitolini furono esposte negli ambienti dell’ex centrale elettrica Montemartini, a motivo dei restauri e lavori di ristrutturazione che questi edifici richiedevano. La sistemazione doveva essere temporanea. Ma nel 2005, conclusi i lavori ai Musei Capitolini, molte sculture rimasero nella centrale, che divenne sede museale permanente riscuotendo grande successo di pubblico per il particolare e suggestivo allestimento che vedeva antico e nuovo fianco a fianco.

La Carrozza di Pio IX

Papa Mastai Ferretti, che prese il nome di PIO IX, viaggiava spesso con il suo treno personale con tre carrozze di grande prestigio costruite da officine francesi su commissione. Le tre carrozze avevano specifici usi: una loggia per le benedizioni, il salotto con trono e la terza come cappella. Nel 1870 ha termine il Regno Pontificio, il treno papale sarà stazionato a Termini, successivamente esposto a Castel Sant’Angelo in occasione del 50° anniversario dell’unità, ancora spostato al Museo di Roma in via dei Cerchi, nel 1930 e nel 1951 a Palazzo Braschi, (sarà abbattuta una parete lato piazza Navona per farcelo entrare). Attualmente il bellissimo treno di Pio IX ha sede stabile nella Centrale Montemartini. Il treno costò 140 mila franchi, fu trasporto via acqua dal Rodano a Marsiglia e Civitavecchia a Ripa Grande sul Tevere.

La visita

Il museo della Centrale Montemartini espone circa 400 statue:

  • la “sala Colonne”: reperti della Roma repubblicana, area religiosa e funeraria, il lusso nel privato, la ritrattistica;
  • nella “sala Macchine”: area del circo Flaminio, tempio di Apollo Sosiano, Campidoglio, area sacra di largo Argentina, teatro di Pompeo;
  • nella “sala Caldaie” troveremo i giardini, le residenze imperiali e le domus dell’l’Esquilino, horti Sallustiani, mosaico di Santa Bibiana.

La Centrale Montemartini si trova sulla via Ostiense e fa parte del sistema museale del comune di Roma.

Prossime visite

In preparazione

Prenotare entro il:

Dove

Roma – Via Ostiense 106

Orari della visita

Dalle 16,30 alle 17,30

Partecipanti

Numero massimo: 15 Numero minimo: 10

L’Associazione si riserva la facoltà di annullare o modificare la visita in programma nel caso non venisse raggiunto il numero minimo di partecipanti previsto.

Costi per gli adulti

● Biglietto ingresso al Museo/Sito/Mostra:

● Contributo Guida:
10,00 €

Costi per ragazzi e minori

(minori accompagnati da un adulto)

● Biglietto ingresso Museo/Sito/Mostra:
gratuito fino a 16 anni

● Contributo Guida:
5,00 € da 11 a 18 anni
gratuito fino a 10 anni

Altre riduzioni

 

I nostri consigli

Percorso

Facile

Bambini

Si

Da sapere

Si scende nei sotterranei della Basilica

Diversamente abili*

Accessibile

*Chiama l’Associazione per maggiori informazioni
Altri dettagli nell’email di prenotazione
La partecipazione è riservata ai Soci

historical archive

Mappa

del luogo della nostra visita

Calendario mensile di tutte le visite guidate in programma.

LA CENTRALE MONTEMARTINI

Satiro in riposo →
 

« I marmi esposti alla Centrale Montemartini sono tutti da scoprire. I loro artisti li hanno creati con grande abilità e sensibilità e ancora oggi si fanno ammirare per le espressioni in cui noi stessi ci riconosciamo. »

Diventa nostro Socio e partecipa alle nostre iniziative!

Share This