Il Ghetto ebraico si trova sui resti della Roma Imperiale in un intreccio unico al mondo

Visita Guidata

Ghetto ebraico di Roma

Il secondo più antico ghetto d’Europa

S copri uno dei luoghi ricco di storiche testimonianze camminando lungo le strade e le piazze del Ghetto ebraico di Roma.

L’Isola Tiberina

Il percorso esterno al museo si snoda tra l’isola Tiberina, gli edifici e le strade del Ghetto ebraico. Si accede all’Isola Tiberina dal più antico ponte romano, il Ponte Fabricio ricco di eventi e storie a partire dalla sua costruzione nel 62 a.c.! La piccola isola del Tevere è nota per avere ospitato in epoca repubblicana romana il Tempio di Esculapio – si conservano ancora tracce del tempio -, il dio greco della medicina, e ancora oggi l’isola conserva la sua vocazione medica ospitando ben due ospedali: il Fatebenefratelli e l’Israelitico. L’isola fa parte del Rione Ripa, il XII di Roma.

Il Ghetto

Il Ghetto ebraico, una piccola città nella città, conduce ad una suggestiva – non priva di toccanti emozioni – visita e memorie che hanno origine dal XVI secolo quando i primi ebrei, provenienti dalle diverse zone e di Roma e dall’intera Italia e dalla popolazione in fuga dalla Spagna, trovano un luogo dove stabilirsi e costruire una comunità. Fu Papa Paolo IV a definirne i confini, fino al 1848 anno in cui Pio IX ne decretò l’abolizione.

Il Tempio Maggiore

Il Tempio Maggiore fu edificato tra il 1901 e il 1904, all’interno si visita anche il suggestivo Tempio Spagnolo (o Sefardita) il quale vanta elementi architettonici realizzati con marmi pregiati con lavorazioni di alto livello.

Il Museo ebraico

La visita al museo ebraico di Roma non è priva di una toccante esperienza. Notevoli sono gli oggetti liturgici che fanno parte dell’antichissima tradizione ebraica. (N.B. La visita al museo non fa parte del programma)

« Sulla fontana del Pianto in piazza delle Cinque Scole così è scritto « anche gli Ebrei avessero refrigerio dell’acqua e abbellimento. » – Gregorio XIII

La visita

Visiteremo insieme altri interessanti monumenti presenti nell’area: il Portico D’Ottavia; imponente complesso monumentale di epoca augustea, in epoca medioevale venne trasformato in un mercato del pesce, Piazza Mattei con la famosa Fontana delle Tartarughe, e perché no, con tempo a disposizione anche una puntatina nei locali della tipica cucina ebraica che offre gustosi piatti come i carciofi alla giudia o il tortino di alici con indivia.

Chi è la nostra Guida?
Serena, archeologa, storica dell'arte e guida turistica abilitata dalla Provincia di Roma.

Lingue: Italiano, Inglese

« Il Ghetto, è un loco, al Tevere, vicino,
Da una parte, e dall’altra à Pescaria;
È un recinto di strade assai meschino,
Ch’è ombroso, e renne ancor malinconia.
Hà quattro gran portoni, e un portoncino;
Il dì s’apre, acciò el trafico ce sia,
Mà dalla sera inzino à giorno ciaro,
Lo tiè inserrato un sbirro portinaro. »

- Meo Patacca

PROSSIME VISITE

30 GIUGNO 2018

Prenotare entro il: 28 Giugno

Per conoscere le prossime date iscriviti alla

Roma – Isola Tiberina

Durata e orari della visita

1 h 45 min – Dalle 15,00 alle 16,45

Partecipanti

Numero massimo: 15
Numero minimo: 10

L’Associazione si riserva di annullare o modificare la visita in programma nel caso non venisse raggiunto il numero minimo previsto di partecipanti.

Costi adulti

● Biglietto ingresso al Museo/Sito/Mostra:
nessuno

● Contributo Guida:
10,00 €

Costi per ragazzi e minori
(minori accompagnati da un adulto)

● Biglietto ingresso al Museo/Sito/Mostra:
nessuno

● Contributo Guida:
5,00 € da 11 a 18 anni
gratuito fino a 10 anni

Altre riduzioni

I nostri consigli

Percorso:
 facile

Bambini:
 Si

Con disabilità:
 luoghi accessibili

Altri dettagli nell’email di prenotazione
La partecipazione è riservata ai Soci

Mappa

del luogo della nostra visita

Calendario mensile di tutte le visite guidate in programma.

Diventa nostro Socio e partecipa alle nostre iniziative!

Share This