visita guidata palazzo altempsvisita guidata palazzo altemps
palazzo altemps sarcofagopalazzo altemps sarcofago
palazzo altemps bustopalazzo altemps busto

Visita Guidata Palazzo Altemps

Un Palazzo Museo

Ci troviamo a pochi metri da Piazza Navona, nel centro storico di Roma, dove in un angolo della bella Piazza di Sant’Apollinare, si erge la facciata del Palazzo Altemps, un vero tesoro nascosto per gli amanti dell’archeologia e dell’arte classica, con marmi scultorei di enorme valore, ammirati da tutto il mondo.
L’edificio ospita un museo di grande bellezza e valore storico, artistico e archeologico, ospitando sculture di epoca greca, romana, e una piccola sezione egizia; collezioni appartenute a varie famiglie capitoline tra i secoli XVI e XVII.

La storia del Palazzo Altemps

La famiglia Riaro divenne il primo proprietario del palazzo, grazie al volere del Conte Girolamo Riario, nipote di Papa Sisto IV della Rovere (il Papa della cappella Sistina). Girolamo affidò la progettazione a Melozzo da Forlì, che terminò i lavori nel 1480. Successivi interventi furono eseguiti da grandi architetti quali: Antonio da Sangallo il Vecchio e Baldassarre Peruzzi. Inoltre il Palazzo è l’unica residenza privata in cui all’interno vi è sepolto un papa: Papa Aniceto, la cui salma fu traslata nel 1604 – su richiesta della famiglia che fu accolta da Clemente VIII – nella cappella nel palazzo che prenderà il suo nome, anche questa visitabile. Il palazzo deve il suo nome al cardinale Marco Sittico Altemps, di origini dall’Alto Tirolo, lo acquistò nel 1568 per destinarla ad abitazione privata per i suoi viaggi romani.
Ma non è solo museo da visitare e contemplare, ma lo stesso edificio è da ammirare a motivo della sua architettura, per le decorazioni delle sale, il suo bellissimo adornato e armonico cortile, per la sua splendida Loggia.

Il Museo Altemps si arricchisce nel tempo di nuovi capolavori, come la statua di Dioniso dal sorriso malinconico, databile al periodo dell’imperatore Marco Aurelio (180 d.C.), e la nota maschera in bronzo di Papposileno, questa databile al I secolo a.C. I due importanti oggetti provengono da collezioni private, successivamente aquistati dalla Fondazione Sorgente che ne ha finanziato anche il restauro, in particolare quello del Bacco.

Il matrimonio

Nel XIX sec il Palazzo passò in eredità al tenente francese Giulio Harduin, (duchi di Gallese) che nacque proprio nel palazzo e la cui figlia divenne sposa di Gabriele d’Annunzio, il loro matrimonio fu celebrato sempre nella cappella privata del palazzo.

Le collezioni visitabili sono:

  • Collezione Altemps
  • Collezione Boncompagni Ludovisi
  • Collezione Mattei
  • Collezione del Drago
  • Raccolta Egizia

PROSSIME VISITE

in preparazione

Prenotare entro il:

in preparazione

Prenotare entro il:

Per conoscere le prossime date iscriviti alla

Roma – Piazza di S. Apollinare, 46

Durata e orari della visita

1 h 50 min – Dalle alle

Partecipanti

Numero massimo: 15
Numero minimo: 10

Costi adulti

● Biglietto di ingresso al Museo/Sito/Mostra:
7,00 €
● Contributo Guida:
10,00 €

Costi per ragazzi e minori
(minori accompagnati da un adulto)

● Biglietto ingresso al Museo/Sito/Mostra:
3,50 € tra i 18 e 25 anni
Gratuito inferiore ai 18 anni
● Contributo Guida:
5,00 € da 11 a 18 anni
Gratuito fino a 10 anni

Altre riduzioni

I nostri consigli

Percorso:
 facile

Bambini:
 Si

Con disabilità:
 strutture accessibili

Altri dettagli nell’email di prenotazione
La partecipazione è riservata ai Soci

Mappa
dei luoghi da visitare o del punto di incontro.

Calendario mensile di tutte le Visite guidate in programma.

Diventa nostro Socio e partecipa alle nostre iniziative!